Giornata Mondiale del Rifugiato: due eventi per parlare d’inclusione

Il 20 giugno è stata la Giornata Mondiale del Rifugiato, istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per prevenire e risolvere i conflitti e contribuire alla pace e alla sicurezza delle persone rifugiate.

Fondazione Adecco per le Pari Opportunità si impegna da sempre a promuovere l’inclusione lavorativa delle persone rifugiate e questo ci ha portato negli anni a stringere partnership con enti d’importanza internazionale, con l’obiettivo di realizzare dei progetti che favoriscano l’entrata dei rifugiati nel mondo del lavoro italiano e sensibilizzino le aziende sull’argomento.

Per questo, Fondazione Adecco ha voluto celebrare questa importante giornata con due eventi. Il primo è stato il webinar “Il talento e la persona prima dello status di rifugiato”, organizzato il 24 giugno con il Gruppo Adecco.

L’incontro è stato aperto da Monica Magri – HR Director The Adecco Group – che ha sottolineato come Fondazione Adecco abbia un ruolo insostituibile all’interno del Gruppo nel promuovere l’inclusione. Sono seguiti gli interventi di Francesco Reale – Segretario Generale Fondazione Adecco – che ha messo in luce la necessità di anteporre le capacità personali allo status giuridico e di Giulia Gori – Advocacy Officer FCEI che ha fatto una panoramica della situazione legislativa attuale e del ruolo dei rifugiati nel mondo lavorativo italiano.

Monia Dardi – Responsabile Progetti Internazionali Fondazione Adecco – ha, di seguito, parlato delle strategie di employability che sono state sviluppate nei progetti in collaborazione con UNHCR e che hanno dato origine a best practices e storie di successo.

A conclusione del webinar, Severino Salvemini – nuovo presidente Fondazione Adecco – ha portato il suo contributo con un’importante considerazione: per le aziende, le persone rifugiate possono diventare delle preziose risorse e delle vere e proprie figure trainanti in ambito professionale.

Il secondo appuntamento, nella stessa giornata, è stato quello a cui ha dato vita TENT, organizzazione non-profit che mira a mobilitare la comunità internazionale a supporto dei rifugiati.  Monia Dardi è stata protagonista anche in questa occasione per illustrare la situazione italiana durante il webinar “Refugees and COVID-19: the economic impact on refugees”.

Inoltre, TENT, di cui Fondazione Adecco è partner, ha realizzato in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato un video di lancio di una compagna globale per celebrare i rifugiati che hanno proseguito le loro attività, permettendo alle nostre comunità di non fermarsi, durante la crisi legata al Coronavirus. Al suo interno è presente anche un beneficiario che ha partecipato al nostro progetto Safe In.

I due incontri sono stati per noi molti importanti per condividere un principio fondamentale: includere la diversità all’interno della propria organizzazione significa arricchirsi di un patrimonio multiforme, fatto da capacità, attitudini e stili di vita.

...