Un nuovo webinar per ragionare su come costruire la ripartenza “a un metro di inclusione”

Dopo aver affrontato i temi di autismo e smart working nel precedente webinar e con la fase 2 appena cominciata, è ora tempo di pensare al futuro, continuando al contempo a tenere il focus sul non dimenticare chi è più fragile.

Con questo obiettivo in mente, il 23 aprile Fondazione Adecco per le Pari Opportunità ha proposto un nuovo incontro virtuale dal titolo “Un metro di inclusione – Costruiamo insieme il futuro”, che ha visto l’alternarsi di riflessioni, possibili soluzioni e testimonianze aziendali, per poter immaginare insieme la ripresa delle attività non lasciando indietro nessuno.

Dopo le parole introduttive del Segretario Generale di Fondazione Adecco Francesco Reale, le Quattro D della ripartenza riviste con la logica della Fondazione sono diventate lo spunto con cui Monia Dardi – Responsabile Coordinamento scientifico e Progetti Internazionali di Fondazione Adecco – ha dato il via ai lavori.

Abbiamo, poi, tracciato la fotografia della situazione attuale con l’aiuto di Franca Maino e Federico Razetti, rappresentanti dell’Università degli Studi di Milano, che ci hanno presentato i dati raccolti da “Percorsi di Secondo Welfare” tramite un’indagine che vede le aziende protagoniste. La ricerca ha, infatti, l’obiettivo di comprendere quali siano le iniziative che possono essere messe in campo per mitigare gli effetti sociali della crisi che stiamo vivendo.

Proprio le imprese hanno, di seguito, fatto sentire la propria voce, raccontando a Laura Ciardiello – Responsabile sviluppo progetti di Fondazione Adecco – come stanno vivendo questo periodo e chiedendo una collaborazione stretta per il futuro.

Vi invitiamo a guardare la registrazione di questo nuovo webinar e a contattarci per ragionare insieme su come costruire il futuro.

 

...