Comune di Milano e Fondazione Adecco insieme per l’inclusione dei rifugiati attraverso il lavoro

AL VIA “#P.A.N.E. Per Accogliere e Non Escludere”

Saranno 16 i giovani richiedenti asilo tra i 18 e i 25 anni coinvolti nella prima edizione del progetto “#P.A.N.E. Per Accogliere e Non Escludere” promosso da Fondazione Adecco per le Pari Opportunità e Comune di Milano, che punta ad offrire un’occasione di integrazione attraverso il lavoro e la formazione a giovani rifugiati residenti sul territorio milanese.

Il 3 aprile, infatti, presso la sede di Società Umanitaria di Milano, dopo le prime selezioni realizzate con il contributo del Centro mediazione lavoro del Comune di Milano, avrà inizio il corso di formazione per panificatori e addetti alla caffetteria.

L’obiettivo del progetto è consentire ai giovani richiedenti asilo, per la maggior parte provenienti da paesi africani, di acquisire competenze e conoscenze pratiche e contribuire così alla loro inclusione lavorativa.
Il corso avrà una durata complessiva di 120 ore di cui 60 per nozioni teoriche e 60 in laboratorio e affronterà gli aspetti pratici, la normativa di riferimento, la tecnologia della cottura e gli aspetti fisici e biochimici nella produzione dei prodotti da forno e nella gestione di caffetterie.
La parte pratica verrà svolta presso il laboratorio professionale della Società Umanitaria, completamente attrezzato ed in grado di consentire l’erogazione di un modello di formazione fondato sul concetto portante del learning by doing, apprendimento attraverso il fare, che mette subito alla prova sul campo i ragazzi. I partecipanti acquisiranno così competenze professionali specifiche e abilità professionali che consentiranno loro di intraprendere un percorso di ulteriore apprendimento con tirocini direttamente in aziende del territorio.

Al termine del percorso formativo, infatti, i giovani verranno inseriti in aziende del territorio che hanno già manifestato interesse a partecipare al progetto.

...