La sfida di Alain

Nel 2008 Alain è costretto a lasciare il suo Paese, tutta la sua famiglia e il suo lavoro alla ricerca di nuove opportunità e migliori condizioni di vita.

Dopo essere arrivato in Italia, si impegna fin da subito per imparare la lingua italiana e trova numerosi lavori per potersi mantenere. Il sogno di tornare a lavorare nel suo settore del commercio ittico però non lo abbandona e non smette di sperare di cogliere la giusta opportunità per realizzarlo. Per questo, nel tempo libero, inizia a frequentare un famoso mercato del pesce a Roma per imparare in italiano i nomi dei pesci. Cerca in ogni modo di poter ottenere qualche colloquio come addetto al banco del pesce ma purtroppo non vanno a buon fine.

“All’inizio è stata molto dura perché ero in un paese a me sconosciuto e lontano dalla mia famiglia in Camerun. Ho cercato in ogni modo di non perdere le speranze, recandomi ogni giorno al mercato del pesce per imparare il più possibile la lingua.”

All’improvviso le cose cambiano e comincia a ricevere un supporto dalle Chiese Evangeliche che gli permettono di essere inserito in un percorso di sostegno all’inclusione socio lavorativa.

La Fondazione Adecco interviene, così, per rendersi disponibile in un processo di collaborazione e progettazione stimolante insieme alla realtà di Chiese Evangeliche.  Approcci, competenze ed esperienze di realtà diverse si parlano con un unico obiettivo comune: aiutare le persone ad esprimere pienamente il proprio potenziale e trovare la propria occupazione.

“La Fondazione Adecco mi ha supportato molto soprattutto nel mio orientamento al lavoro e nell’analisi delle mie competenze. Mi ha aiutato, inoltre, a credere in me stesso e trovare nuovamente la forza di sperare.”

Una volta identificato il suo preciso obiettivo professionale, infatti, la Fondazione Adecco individua il contesto aziendale ideale e più adeguato alle esigenze formative di Alain ed al suo potenziale.

In questo modo, così, finalmente il prestigioso reparto di pescheria di un’azienda specializzata nel food&beverage gli offre la grande opportunità di iniziare un percorso di tirocinio di 6 mesi a Roma.

Alain è determinato, coraggioso e pieno di entusiasmo perché il suo sogno si sta avverando. Ed è così che l’azienda, riconoscendo il grande impegno e la passione che mette al lavoro, gli offre un contratto. Il team con cui lavora lo accoglie a braccia aperte con grande professionalità e apertura culturale.

Oggi Alain ha realizzato il suo sogno grazie a Fondazione Adecco ma anche grazie alla sua forza e determinazione, non smettendo mai di sperare.