#SPORTABILIA

Valorizzare le competenze del singolo ragazzo con disabilità attraverso lo sport e renderle spendibili nella vita lavorativa

Secondo il rapporto ISTAT di dicembre 2019, le persone con disabilità in Italia costituiscono il 5,2% della popolazione.  Di queste solo il 31,3% risulta occupato e la maggioranza vive in una situazione di isolamento e mancata partecipazione alla vita sociale. L’80% delle persone con disabilità, ad esempio, non svolge alcun tipo di attività fisica, fattore che incide sulla creazione di una rete interpersonale oltre che sulla percezione di sé.

SPORTABILIA desidera mettere in rete diverse realtà con l’obiettivo di accrescere e valorizzare il potenziale dei giovani con disabilità, coinvolgendoli attraverso un modello innovativo in cui lo sport diventa un percorso di self-empowerment e di allenamento motivazionale funzionale al mondo del lavoro.

Il progetto

I ragazzi saranno individuati in base alle loro potenzialità, che saranno valorizzate attraverso lo sport con l’obiettivo di aiutare i giovani a usare le loro capacità per raggiungere traguardi più a lungo termine.

La formazione sportiva si concentrerà sull’utilizzo di tecniche di autodifesa, per la riscoperta delle potenzialità dei singoli e del gruppo. Lo sport si pone come strumento educativo che permette di conoscere meglio le proprie capacità e i propri limiti in prospettiva di inserimento formativo o lavorativo.

Attività

Grazie al contributo di Fondazione Adecco e attraverso un iter formativo, i risultati ottenuti in ambito sportivo verranno valorizzati all’interno di un percorso di orientamento e educazione professionale, dedicato allo sviluppo delle capacità per accedere al mondo del lavoro.

Questo percorso sarà personalizzato in base alle risorse e le potenzialità del singolo e tenendo conto del territorio di riferimento del giovane, in modo anche da creare una rete di enti e aziende sensibili a supporto.

I partner

Nel progetto, realizzato con il contributo di Regione Lombardia e Fondazione Cariplo, ogni ente porterà le proprie esperienza e competenze, in particolare:

  • ASD Ring Of Life, associazione sportiva che propone corsi e attività educative per persone in situazioni di svantaggio, valorizzerà attraverso l’esperienza sportiva le competenze dei ragazzi con disabilità;
  • Fondazione Adecco metterà a disposizione le sue competenze nell’ambito del mondo del lavoro per favorire l’inclusione dei giovani con disabilità;
  • La Fabbrica, associazione che promuove attività culturali e vacanze per persone con disabilità, metterà a disposizione le proprie competenze educative e nell’ambito della logistica degli spostamenti;
  • Vivi Down, associazione nata nel 1988 a sostegno di persone con sindrome di Down e le loro famiglie, supporterà le famiglie in un percorso di accompagnamento all’autonomia dei propri figli.

 

contributo Fondazione Cariplo Regione Lombardia